Qualiano, il vicepresidente: “La squadra una mia creatura, è una passione. Tifosi? Ho un messaggio”

Sebbene manchi ancora qualche settimana all’avvio del campionato di Prima Categoria, il Qualiano Calcio si sta già preparando al meglio in vista della prossima stagione. Il presidente Fabio Baraldi ha avviato una rivoluzione per consentire alla squadra giallorossa di vincere e raggiungere traguardi prestigiosi. Nonostante la valenza del suo ruolo, anche il patron necessitava di un braccio destro, un consigliere, il quale ha vissuto intensamente l’ultima annata della società e non solo. Salvatore Rubino, difatti, è stato nominato nuovo vicepresidente, una mansione delicata e contemporaneamente affascinante. D’altronde, un club prestigioso come il Qualiano, ed una personalità colma di valori come il presidente Baraldi, esigevano una figura come Rubino. Quest’ultimo ha rilasciato una breve intervista ai microfoni ufficiali della società per ribadire i nuovi obiettivi ai quali il Qualiano Calcio ambisce. Di seguito le dichiarazioni del vicepresidente sportivo: Dopo la mancata promozione dello scorso anno, quali sono i motivi i quali ti hanno convinto a credere ancora nel progetto? E quali obiettivi pensi che la squadra possa raggiungere in questa stagione? “Lo scorso anno mi sono avvicinato per passione calcistica alla squadra del paese dove abito; mi sono emozionato nel vedere l’organizzazione di squadra e quanto bella fosse una partita del Qualiano Calcio. Ho deciso, nel corso dei sei mesi dove ho vissuto la società, di immergermi in modo concreta in questa realtà per affiancare Fabio, che ha tanto faticato a tenere unita una piazza così vogliosa di calcio. Il mio ruolo all’interno della società prevede uno stretto contatto col campo, calciatori e staff. Adesso sento che questo Qualiano è anche una mia creatura, pertanto spero mi renda orgoglioso da qua alla fine della stagione prossima prima di tutto sotto l’aspetto umano, e subito dopo dall’aspetto calcistico”.

Sul legame con la piazza di Qualiano: “Vedere le famiglie sugli spalti e i bambini cantare, mi ha riempito il cuore di gioia. La mia famiglia è la mia vita, pertanto faccio un appello a tutte le famiglie di Qualiano, di presentarsi ai nastri di partenza a settembre per sostenere i nostri colori. Questo è quello che mi lega a questa piazza“.

Sul presidente e sul loro rapporto: “Fabio potrebbe essere mio fratello più piccolo; vedere la passione che mette in quello che fa mi ha emozionato. Il nostro rapporto va oltre al campo o al lavoro. Condividere il Qualiano Calcio, vuol dire condividere sentimenti. Gli stessi sentimenti che ad oggi legano me a Fabio“.

Sui pilastri sui quali una squadra vincente deve poggiare le proprie fondamenta: “I valori con i quali vivo la mia vita, sono gli stessi valori che cercherò di portare nel club: stima, fiducia reciproca, rispetto e altruismo è ciò che vorrò vedere dai ragazzi dentro e fuori dal campo. Come ho detto all’inizio, questo viene prima dei risultati sul campo“.

Sul segreto del successo: “Se potessi usare un termine cinematografico, citerei la famosa frase del film ‘I tre moschettieri’: ‘tutti per uno, uno per tutti!’. Forza Qualiano!”.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sponsors

  • info
Stadio Comunale per partite e allenamentiSTADIO COMUNALE SANTO STEFANO, Via Giovanni Falcone
Ufficio per iscrizioni e assistenzaVia Santa Maria a Cubito 109, Qualiano (NA) 80019